Sono state reperite ulteriori risorse per complessivi 300mila euro, necessarie per accogliere tutte le richieste di contributi a favore delle organizzazioni di volontariato per le quali l’istruttoria ha avuto esito positivo

La Giunta Regionale Sarda, su proposta dell’Assessore della Difesa dell’ambiente, delegato in materia di protezione civile, Gianni Lampis, ha deciso di incrementare le risorse finanziarie necessarie per rendere possibile l’erogazione dei contributi a favore delle organizzazioni di Volontariato di protezione civile, con un finanziamento di 300 mila euro. Le agevolazioni sono concesse per spese di acquisto di mezzi, materiali, attrezzature ed equipaggiamenti, manutenzione delle attrezzature e dei mezzi di proprietà delle organizzazioni e il rimborso delle spese di assicurazione dei volontari contro i rischi da infortuni, oltre alle spese di assicurazione per la responsabilità civile dei mezzi di proprietà.

L’Assessore Lampis ha rimarcato la rilevanza del ruolo svolto dalle organizzazioni di volontariato nel sistema della Protezione Civile ed ha evidenziato come le risorse stanziate nel bilancio della Direzione Generale della Protezione Civile per il bando 2019 non potevano garantire la copertura integrale rispetto alle domande con istruttoria positiva. Per questo sono state reperite ulteriori risorse, necessarie per accogliere tutte le richieste di contributi a favore delle organizzazioni di volontariato per le quali l’istruttoria ha avuto esito positivo. La Giunta Solinas, per l’annualità 2019, aveva già deliberato l’assegnazione di un finanziamento complessivo di 1 milione e 650 mila euro da erogare in base alle domande pervenute.

Elenco regionale del Volontariato di protezione civile

L’iscrizione all’Elenco regionale del Volontariato costituisce il presupposto necessario per l’attivazione e l’impiego delle organizzazioni di volontariato da parte della protezione civile regionale e delle autorità locali di Protezione Civile (province e comuni) che intendono operare per attività o eventi di rilievo nazionale, regionale e locale.

All’elenco regionale del volontariato di protezione civile possono iscriversi:

  • le organizzazioni di volontariato costituite ai sensi della legge n. 266/1991 ed iscritte al registro generale del volontariato di cui alla legge regionale n° 39/1993 istituito presso la Presidenza della Regione;

  • le organizzazioni di altra natura purché a componente prevalentemente volontaria ed aventi carattere regionale;

  • i gruppi comunali e intercomunali;

  • le articolazioni locali di organizzazioni ricadenti nelle precedenti categorie a) e b) ed aventi diffusione sovra-regionale o nazionale.

Tutte le variazioni dell’elenco regionale a cura della Direzione generale della protezione civile, devono essere contestualmente notificate ai Comuni interessati affinché i sindaci, in qualità di autorità comunali di protezione civile, abbiano un quadro completo e aggiornato della disponibilità operativa del volontariato di Protezione Civile disponibili sul territorio di propria competenza.
image_pdfScarica in PDFimage_printVedi anteprima di stampa