Indicazioni per il calcolo del codice fiscale. Significato dei caratteri alfanumerici indicativi di dati anagrafici che compongono il codice fiscale

Il codice fiscale per le persone fisiche, viene rilasciato dal Ministero delle Finanze in base ai criteri stabiliti dal D.M. n° 345 del 23/12/1976. E’ bene ricordare che qualsiasi procedimento di calcolo fornisce sempre un risultato presunto in quanto i codici fiscali reali vengono generati esclusivamente dal Ministero delle Finanze, che ne assicura la validità ed univocità in casi di omonimia. Il numero di codice fiscale delle persone fisiche è costituito da un’espressione alfanumerica di sedici caratteri. I primi quindici caratteri sono indicativi dei dati anagrafici di ciascun soggetto secondo l’ordine seguente: tre caratteri alfabetici per il cognome; tre caratteri alfabetici per il nome; due caratteri numerici per l’anno di nascita; un carattere alfabetico per il mese di nascita; due caratteri numerici per il giorno di nascita ed il sesso; quattro caratteri (uno alfabetico e tre numerici) per il comune italiano o per lo Stato estero di nascita. Il sedicesimo carattere invece ha una funzione di controllo.

Calcolo codice fiscale: come calcolare i diversi valori alfanumerici che compongono il codice fiscale?

  • Nome: Sono necessari 3 caratteri e sono la 1a, la 3a e la 4a consonante, se il numero di consonanti è inferiore a 3 si aggiungo le vocali.

  • Cognome: Sono necessari 3 caratteri per rappresentare il cognome e sono la 1a, la 2a e la 3a consonante, se le consonanti sono meno di tre si aggiungono le vocali nell’ordine in cui compaiono nel cognome.

  • Anno: Per l’anno vengono prese semplicemente le ultime 2 cifre.

  • Mese: Per quanto riguarda il mese c’è una tabella di conversione in cui ad ogni mese viene associata una lettera dell’alfabeto: A (gennaio) B (febbraio) C (marzo) D (aprile) E (maggio) H (giugno) L (luglio) M (agosto) P (settembre) R (ottobre) S (novembre) T (dicembre).

  • Giorno: Basta riportare il numero del giorno, con il particolare che per le persone di sesso femminile il numero deve essere incrementato di 40.

  • Comune di nascita: composto da 4 caratteri alfanumerici e viene rilevato dai volumi dei codici dei comuni italiani.

  • Il codice di controllo: E’ composto da 1 carattere e serve a verificare la correttezza dei precedenti caratteri in fase di digitazione.

image_pdfScarica in PDFimage_printVedi anteprima di stampa