Cambio di presidente e del consiglio direttivo di un’associazione: quali sono gli adempimenti burocratici da seguire?

In caso di cambio del presidente di un’associazione di volontariato o di promozione sociale occorre compilare e trasmettere entro 30 giorni dall’avvenuto cambio il modello (AA5/6) all’Agenzia delle Entrate tramite consegna a mano o telematicamente tramite un intermediario abilitato.

Come compilare il modello per il cambio di presidente di un associazione?

  • in alto, prima del quadro A, mettere in apertura il codice fiscale dell’associazione

  • quadro A relativamente alla variazione dati (il codice fiscale richiesto è quello dell’associazione e la data da indicare è quella in cui l’assemblea o il consiglio hanno deliberato il cambio)

  •  quadro B è da compilare con i dati dell’associazione; il numero della natura giuridica da indicare è solitamente il 12; il codice attività invece lo trovate qui, le associazioni sono dal numero 90 in avanti

  • quadro C (il codice carica da indicare è l’1)

  • allegati (verbale assemblea o consiglio)

  • sottoscrizione (il codice fiscale richiesto è quello del nuovo presidente)

  • quadro delega da compilare nel caso in cui non riesca ad andare il presidente: può presentarsi altra persona dell’associazione con copia della carta d’identità del presidente

N.B. E’ buona norma comunicare il cambio di presidente anche al Comune di residenza dell’associazione (in questo caso è consigliata la raccomandata a/r al Comune) e, in generale, a tutti i soggetti con cui l’associazione si rapporta. Per gli enti iscritti all’elenco permanente del 5 per mille è necessario presentare una nuova dichiarazione sostitutiva nel caso in cui il rappresentante legale sia variato rispetto a quello che