Vuoi scoprire come costituire un’associazione onlus? Scopri quali sono i passaggi da fare per fondare una onlus con la pratica guida di Cesvot

Una ONLUS si costituisce con un Atto Costitutivo: parte integrante di questo atto è lo Statuto che disciplina il funzionamento e le fasi dell’eventuale liquidazione dell’Associazione. L’Atto Costitutivo rientra nella tipologia dei contratti e quindi può essere stipulato tra almeno 2 persone che si pongono le finalità, descritte nel quesito, di intervento sociale e sanitario nei Paesi in Via di Sviluppo.

L’iscrizione nell’anagrafe unica delle Onlus e il riconoscimento di idoneità delle Ong con decreto ministeriale, rappresentano i momenti formali da cui decorrono i suddetti benefici fiscali e finanziari per l’Associazione che ha acquisito queste due qualifiche.

Come costituire una onlus. Per le Onlus, la normativa di riferimento è contenuta nei Decreti Legislativi del 4 dicembre 1997, n. 460. e nella nuova Legge dell’11 agosto 2014, n. 125.

Tra gli aspetti di maggiore rilievo contenuti nella nuova disciplina c’è sicuramente quello che riguarda la definizione dei soggetti che possono intervenire nell’attività di cooperazione internazionale. La nuova normativa prevede infatti che possono realizzare programmi e progetti di cooperazione allo sviluppo, sulla base del principio di sussidiarietà, sia soggetti pubblici che privati.

Tra questi ultimi, figurano le organizzazioni della società civile e altri soggetti senza finalità di lucro ma anche soggetti con finalità di lucro, qualora agiscano con modalità conformi ai principi della normativa, aderiscano agli standard comunemente adottati sulla responsabilità sociale e alle clausole ambientali nonché rispettino le norme sui diritti umani per gli investimenti internazionali.

Rientrano nella categoria dei soggetti della società civile che si occupano della cooperazione allo sviluppo, oltre alle organizzazioni non governative, anche le Onlus statutariamente finalizzate alla cooperazione allo sviluppo e alla solidarietà internazionale.

Chi è Cesvot e di che cosa si occupa?

Cesvot – Centro Servizi Volontariato Toscana è un ente attività nel terzo settore costituito nel gennaio 1997 come organizzazione di volontariato da 11 organizzazioni regionali con lo scopo di svolgere funzioni di Centro di Servizio per il Volontariato (Csv) in base alla Legge Quadro sul Volontariato (legge 266/1991) che all’art. 15 prevedeva anche che le fondazioni di origine bancaria dovessero destinare una quota non inferiore ad un quindicesimo dei loro proventi “alla costituzione di fondi speciali presso le regioni” al fine di istituire i Csv.

Attualmente sono 34 le associazioni regionali socie che partecipano attivamente e democraticamente alla gestione del Centro. Sul territorio Cesvot è presente con 11 Delegazioni territoriali. Alle assemblee di Delegazione, oltre alle organizzazioni di volontariato, possono partecipare le associazioni di promozione sociale e le cooperative sociali iscritte ai registri regionali o all’anagrafe delle onlus della Toscana che abbiano volontari e sede nel territorio di riferimento.

image_pdfScarica in PDFimage_printVedi anteprima di stampa