Con il rinnovo delle restrizioni allo sport dovute all’ultimo DPCM, si allontana la ripartenza dei campionati giovanili e dilettantistici, ma la discussione sul tema della ripartenza rimane aperto e molte squadre, in particolare dei campionati di Eccellenza, sembrano muoversi in questa direzione.

Il Lombardia, ad esempio, il Pavia, con un comunicato ha pubblicamente espresso il suo parere favorevole per una ripartenza, per quel che riguarda le prime squadre, per portare a termine la stagione in corso.

Il Pavia, di fatto, chiede che venga applicato anche in Eccellenza lo stesso protocollo adottato in Serie D. Questo quello che proporrà la società biancoblu anche nella call di lunedì 18. Dove saranno presenti i membri del CRL e delle altre 53 squadre di Eccellenza.

Come AC Pavia 1911, nella giornata di ieri siamo stati promotori di una call con una ventina di rappresentanti fra giornalisti e presidenti/dirigenti dei 3 gironi di Eccellenza lombarda. La linea dell’AC Pavia 1911 rimane ferma sulla volontà di ripartire con la stagione 2020/21 per le attività della prima squadra, appena la situazione sanitaria generale lo renderà possibile. Stiamo spingendo affinchè l’Eccellenza possa adottare lo stesso protocollo sanitario della Serie D, che in tutti questi mesi non si è quasi mai fermata, e in questo periodo sembra aver superato il momento più difficile. Lunedì sera incontreremo, sempre attraverso una piattaforma virtuale, gli appena eletti rappresentanti del Comitato Regionale lombardo, più tutte le altre 53 società di Eccellenza lombarda. Anche in quella sede, proporremo le nostre proposte concrete per una ripartenza della stagione appena sarà possibile.Vi terremo costantemente informati su tutte le iniziative che intraprenderemo.