Come comportarsi in materia di marca da bollo su ricevute per erogazioni liberali? Quando bisogna apporla, quando è obbligatoria?

La legge di bilancio 2019 in materia di esenzione marche da bollo su ricevute per erogazioni liberali per le ASD ed SSD stabilisce che le ricevute emesse a qualsiasi titolo da ASD ed SSD non sono soggette al pagamento dell’imposta di due euro della marca da bollo.

La attività per le quali non è previsto il pagamento sono tante e di diverso tipo, tra le quali: contributi di partecipazione alle attività da parte di associati e tesserati, di altre Associazioni o Comuni, erogazioni liberali, contributi versati da FSN/DSA/EPS, le ricevute per indennità, i rimborsi spesa sia analitici che forfettari richiesti a fronte di somme erogate ai propri collaboratori.

Cosa cambia rispetto alla precedente disciplina fiscale?

A partire dalla Legge Di Bilancio 2019 le fatture emesse da associazioni sportive dilettantistiche e da società sportive dilettantistiche in regime di esenzione Iva non devono più essere marcato con bollo. La precedente disciplina prevedeva infatti che la fatture di ASD e SSD dovevano essere marcate con una marca da bollo di 2,00 € quando queste superavano i 77,47 euro.

Che cosa è un’erogazione liberale? Quali sono i soggetti che sono esclusi dall’obbligo marca da bollo su erogazioni liberali?

Un Erogazione Liberale è una donazione in forma di denaro o di beni a favore di un associazione, di una fondazione o di un ente senza scopo di lucro. Tra le tipologie di soggetti rientranti possiamo elencare le associazioni senza scopo di lucro, le associazioni non governative, i partiti politici, gli enti formativi (scuole di ogni ordine e grado pubbliche e private), chiese ed altre tipologie di enti religiosi, enti privati e pubblici in genere. In cambio della Erogazione Liberale non è prevista (ne può essere pretesa) nessun tipo di prestazione.

SCOPRI COME diventare un socio exclusive. Accedi subito ai vantaggi del Club Assofacile, rimani sempre aggiornato con le ultime novità in tema associazioni.

Rispondi