Nuova sinagoga a Cagliari: “Rinasce la comunità ebraica, servono 50 mila euro: via alla raccolta fondi”

CAGLIARI. Al via la raccolta fondi per una sinagoga a Cagliari. L’Associazione Chenàbura-Sardos pro Israele, che fa parte della Federazione delle Associazioni Italia Israele, in sinergia con l’Associazione Aleph Iod, vuole riportare in città, nell’antica Juderia cagliaritana del quartiere di Castello, dove sorgeva l’ultima sinagoga sostituita dalla Chiesa di Santa Croce, una nuova sinagoga.
Secondo l’associazione: “È indispensabile aprire un Centro di aggregazione e attività degli Amici d’Israele e di Cultura ebraica nella città di Cagliari per implementare le adesioni e rispondere alla richieste di collaborazione che provengono da tutta la Sardegna”. Perciò dopo oltre 500 anni dalla cacciata nel 1492 degli ebrei dalla Sardegna si sta ricostituendo a Cagliari una Comunità ebraica.
Per adesso la comunità si riunisce in case private o in locali presi occasionalmente in affitto o concessi da enti pubblici, ma a quanto pare, il numero crescente delle adesioni e gli interessi culturali, religiosi ed economici che si stanno sviluppando richiedono oltre a fondi superiori a quelli messi a disposizione dagli aderenti locali, cifre aggiuntive per aprire una sede.

Per contribuire alla nuova nascita di una sinagoga si può visitare la pagina Facebook e il gruppo ‘Sardos pro Israele’, e il sito internet www.chenabura.eu.

Fonte: youtg.net