speranza

Oggi ti voglio parlare di come è nato il logo di AssoFacile. Per farlo ti racconterò di come la gru sia importante nell’arte dell’origami. Infatti simboleggia l’augurio di ogni bene a chi deve affrontare una dura prova. Un augurio per se stessi, per gli altri. C’è chi, addirittura, offre gli origami gru agli dei, nella speranza di veder esaudite le proprie preghiere. In Giappone esiste un’antica leggenda per cui la gru può vivere per 1000 anni. Regalarne una fatta in origami significa augurarle 1000 anni di vita. Offrire mille rafforza ulteriormente il concetto.

Questo significa “ho pensato a te per tutto questo tempo, sei importante”.

A questa leggenda è legata la tragica storia di Sadako, una bambina giapponese.

foto di Sadako
foto di Sadako

Lei viveva a Hiroshima quando, all’età di due anni, fu testimone dell’esplosione della bomba atomica. Sopravvisse e crebbe forte. Ma, a 11 anni le diagnosticarono una forma di leocemia. Durante la degenza in ospedale, una sua amica, Chizucho, le spiegò che, se desiderava veramente qualcosa, avrebbe dovuto costruire 1000 gru di carta. Questo gesto avrebbe reso il desiderio reale. Chizucho le regalò il primo origami gru. Sadako proseguì e ne riuscì a fare 644. Purtroppo, la malattia peggiorò e non ebbe il tempo di finire. Per renderle omaggio, i suoi amici piegarono le restanti gru, con la speranza che nel mondo non ci fossero più guerre. Questa storia fece il giro del mondo e la gru diventò un simbolo di pace. Oggi a Hiroshima, nel Parco della Pace, c’è un monumento in onore di Sadako dove si può leggere:

Questo è il nostro grido, questa è la nostra preghiera; pace nel mondo.
monumento dedicato a Sadako
monumento dedicato a Sadako

, , , , , , ,

Lascia un Commento