Da quando ho memoria, mi sento rivolgere molto spesso una domanda: “Ma per quale motivo sei un appassionato di Rally?”. A pormi questa domanda sono persone che non riescono a capire come possa nascere un’ammirazione verso uno sport motoristico in cui sono assenti lotte tra i concorrenti, le cui gare si svolgono lungo l’arco di diversi giorni… La passione per il Rally nasce nell’inconscio. Ed è questa passione a permettere di assimilare gli aspetti migliori di questo sport, che provocano un sentimento misto di stupore ed ammirazione. I Rally e le gare motoristiche in generale sono uno dei più grandi spettacoli sportivi che possiate vedere, e se mai avrete la fortuna di assistere ad una gara (noi di AssoFacile non c’è ne perdiamo una) siamo sicuri che rimarrete stregati.

I rumori (ma per noi appassionati si tratta di musica) dei motori, i colori, le urla e gli incitamenti del pubblico, rendono questo sport uno tra i più adatti agli sponsor che vogliono farsi notare. Di quale siano le difficoltà che un pilota di rally incontra a praticare la sua disciplina ne abbiamo parlato con Fabio Sitzia, Pilota e sportivo molto noto in Sardegna, che negli ultimi mesi, al volante della splendida Mitsubishi Lancer Evo IX con i colori del Team Autoservice Sport A.S.D. ha inanellato una serie di ottime prestazioni.

We Love Rally. AssoFacile mette la quinta e scegli di correre veloce

Ciao Fabio, iniziamo subito a bomba d’accordo? Quali sono le difficoltà che incontri nella pratica sportiva quotidiana?

Le difficoltà di una disciplina come quella del rally sono sopratutto i costi. Anche allenarsi non è facile perché la location attrezzate sono situate sopratutto al nord Sardegna, e se si dovesse organizzare un test su strada l’iter da seguire è abbastanza complicato (chiusura strada, ambulanza, commissari, assicurazione…). Per fortuna al giorno d’oggi i simulatori aiutano. Hanno raggiunto un livello tale da avvicinare molto i comportamenti che hanno le auto reali.

Quali difficoltà invece incontri per partecipare agli eventi? Immagino che i costi siano alti?

Esatto. Essenzialmente i costi. L’iscrizione a gare come i rally hanno una certa consistenza, e anche il carburante da competizione e le gomme incidono in maniera importante. Per fortuna gli sport motoristici attirano molto il pubblico, e la visibilità che ne deriva è un toccasana per gli sponsor che appoggiano il mio progetto e credono nelle mie doti da pilota. La macchina è spettacolare e ad ogni manifestazione è apprezzatissima, creando un ritorno di immagine agli sponsor che giustifica i loro investimenti pubblicitari. Ne approfitto per ringraziarli perché a questi livelli sono fondamentali per una pratica onerosa come i rally.

Come hai conosciuto AssoFacile? Che aiuto avete ricevuto da Assofacile?

Con Walter (Ceo di AssoFacile ndr) ci conosciamo da diversi anni, conosco lui e conosco le sue capacità professionali. Il rapporto con AssoFacile invece è un (ottimo) rapporto di collaborazione a livello sponsoristico. Questo mi permette di affrontare le spese di revisione che è bene fare a fine stagione sull’auto da gara.

Consiglieresti Assofacile ad un amico o collega?

Si, in quanto è un sistema ben studiato e agevola non poco il lavoro di chi ne beneficia.

We Love Rally. AssoFacile mette la quinta e scegli di correre veloce

image_pdfScarica in PDFimage_printVedi anteprima di stampa