Associazioni sportive no profit: definizione e funzionamento.

Anche le associazioni non profit, che emettono fattura, sono obbligato a emetter la fattura elettronica.

La fatturazione elettronica deve essere presa in seria considerazione anche dalle associazioni non profit. Guida completa alla fattura elettronica non profit

La fatturazione elettronica non profit è una fattura redatta utilizzando un PC, un tablet o uno smartphone ed elaborata utilizzando uno specifico software che sfrutta un formato ben definito (XML), in base alle specifiche dell’Agenzia delle Entrate. Non si può più compilare una fattura elettronica a mano e nemmeno al computer con programmi come Word o Excel.

Come emettere le fatture elettroniche per le associazioni non profit?

La fattura elettronica deve essere emessa entro, massimo, 10 giorni dall’effettuazione dell’operazione a fini IVA.

Tutte le fatture elettroniche emesse da associazioni non profit vanno spedite e ricevute attraverso il Sistema Di Interscambio (SDI) gestito dall’Agenzia delle Entrate, che effettua in automatico alcuni tipi di controllo dei dati fiscali contenuti nelle fatture.

I fornitori possono anche consegnare o spedire una copia cartacea della fattura o spedire la fattura in formato digitale (es. via e-mail), ma questa non ha alcun valore dal punto di vista fiscale.

Come con conservare le fatture elettroniche?

Tutte le fatture emesse e ricevute in modo elettronico devono essere conservate in appositi archivi per 10 anni e anche questi archivi dovranno rispondere a determinati requisiti.

Quali sono le associazioni interessate alla fatturazione elettronica?

Rientrano nell’obbligo di fatturazione elettronica tutte le associazioni che, svolgendo un’attività commerciale, sono in possesso di Partita Iva ed emettono fattura, a eccezione delle associazioni che aderiscono al regime agevolato previsto dalla Legge 398/1991.

Chi sono le associazioni che sono esentate dalla presentazione della fattura elettronica?

Sono esonerati dall’emissione della fattura elettronica tutti soggetti fiscali che rientrano nel cosiddetto “regime di vantaggio” e nel “regime forfettario”, che in ogni caso riceveranno dai propri fornitori fatture di tipo elettronico.

Obbligo di fatturazione elettronica nei rapporti con la Pubblica Amministrazione.

L’obbligo di fatturazione elettronica verso la Pubblica Amministrazione, in vigore dal 31/03/2015, rimane invariato.

L’obbligo non riguarda le associazioni senza Partita Iva che operano in regime di convenzione o comunque in base a un rapporto che non prevede un rapporto di scambio e che emettono pertanto una nota di debito in forma cartacea.

In ogni caso, tutte le associazioni sono tenute ad adeguarsi, se destinatarie di fatture emesse dai propri fornitori, comunicando al Sistema di Interscambio o ai propri fornitori il proprio “Codice destinatario” o l’indirizzo di Posta elettronica certificata (PEC).

blank