Il volontariato rappresenta una componente fondamentale delle organizzazioni non profit, offrendo supporto essenziale in vari settori come assistenza sociale, educazione, e protezione ambientale. Per strutturare correttamente questa collaborazione, è cruciale definire le aspettative e le responsabilità di entrambe le parti attraverso un contratto di volontariato. Questo è un esempio di come un contratto con i volontari possa essere strutturato per garantire una cooperazione efficace e rispettosa delle normative vigenti.

Il contratto di volontariato: strumento chiave per una collaborazione efficace e regolata tra volontari e organizzazioni non profit

Il contratto di volontariato stabilisce un accordo tra il volontario e l’organizzazione, regolato dal Decreto legislativo 3 luglio 2017, n. 117. Questo documento non solo formalizza l’impegno del volontario, ma assicura anche che entrambe le parti siano chiare riguardo agli obblighi e ai diritti reciproci.

Impegni fondamentali del volontario

Il volontario, con la firma di questo contratto, si impegna a:

  • Svolgere il proprio servizio liberamente e gratuitamente, senza aspettative di compensi, riflettendo la natura altruistica del volontariato.
  • Rispettare gli statuti e i regolamenti interni dell’organizzazione, garantendo conformità e rispetto per le strutture e i principi dell’ente.
  • Assumersi responsabilità specifiche legate alla propria mansione, contribuendo attivamente agli obiettivi dell’organizzazione.
  • Evitare comportamenti dannosi per l’ente e i suoi beneficiari, mantenendo un condotta che sostiene gli scopi e i valori dell’organizzazione.
  • Partecipare attivamente alla formazione e ad altre iniziative proposte per migliorare la qualità del servizio offerto.

Comunicazione e gestione degli impedimenti

Una delle clausole più significative del contratto riguarda la gestione degli impedimenti. Il volontario deve trovare un sostituto se impossibilitato a presentarsi al proprio turno, oppure avvisare con almeno 24 ore di preavviso. Questa responsabilità sottolinea l’importanza della continuità del servizio offerto dall’organizzazione e la necessità di non arrecare danno agli utenti finali.

Verifica e revisione del servizio

Il contratto prevede inoltre che l’attività del volontario sia soggetta a verifiche periodiche, sia individuali che di gruppo. Questo assicura che il contributo dei volontari rimanga allineato con gli standard dell’organizzazione e con le esigenze in continua evoluzione dei servizi offerti.

Modifiche di mansioni e aggiornamento continuo

L’organizzazione si riserva il diritto di modificare le mansioni assegnate ai volontari in base alle necessità operative. È importante che i volontari rimangano flessibili e aperti a queste modifiche, dimostrando la loro disponibilità a supportare l’ente in vari modi. Inoltre, i volontari sono tenuti a rimanere informati sulle attività dell’organizzazione, utilizzando i canali comunicativi ufficiali previsti dal regolamento.

Recesso dal contratto

Il contratto specifica anche le modalità di recesso, permettendo al volontario di terminare il proprio impegno rispettando determinate condizioni, come il garantire la presenza per ulteriori tre turni di servizio dopo la notifica del recesso, a meno che non intervengano cause gravi.

Scarica GRATIS il facsimile del contratto di volontariato cliccando sul link che trovi al termine dell’articolo

Contratto Volontariato SCARICA GRATIS (474 download )