La fattura elettronica per le associazioni, gli enti no profit e gli enti del terzo settore è obbligatoria dal primo gennaio 2019 ma in tanti hanno ancora dubbi a riguardo. Scopri come gestire e come la fatturazione elettronica della tua associazione.

Come gestire la fattura elettronica per le associazioni. Guida completa alla fatturazione di associazioni, enti del terzo settore e no profit.

L’obbligo di fatturazione per associazioni, no profit ed enti del terzo settore esiste in Italia dal primo gennaio 2019. Da quasi due anni (al primo gennaio 2022 la fattura elettronica per le associazioni compirà esattamente due anni ndr) l’obbligo di emettere fattura elettronica anche per le associazioni è pienamente in vigore, nonostante ciò i dubbi continuano a persistere.

Che cosa è la fattura elettronica per associazioni?

La fatturazione elettronica per le associazioni è una normale fattura elettronica, identica a quelle che vengono emesse obbligatoriamente anche da imprese e da privati. Rispetto alla vecchia fattura cartacea, la fattura elettronica viene trasformata grazie all’uso di specifici software e protocolli stabiliti dall’Agenzia delle Entrate in una codificazione informatica in formato XML.

blank

Come si genera una fattura elettronica per associazioni?

Abbiamo già detto che una fattura in formato elettronico non è altro che una fattura tradizionale trasformata in linguaggio XML, ma come avviene questa conversione?

Una fattura per essere convertita in XML deve per prima cosa riportare la firma digitale. La firma digitale va apposta sempre prima d’inviare la fattura all’Agenzia delle Entrate via email PEC oppure deve essere caricata manualmente sul sito dell’amministrazione finanziaria.

Una fattura digitale può essere inviata agli uffici dell’Agenzia delle Entrate anche utilizzando il SID, sistema d’interscambio, creato dalla stessa Agenzia. Il SID è un infrastruttura digitale progettata per favorire lo scambio di dati e informazioni tra ditte individuali, enti del terzo settore, amministrazioni pubbliche e società commerciali.

Sei un Associazione e vuoi scoprire come inviare una fattura elettronica?

Sei nel posto giusto. Se un’associazione dovesse inviare una fattura elettronica si troverebbe fondamentalmente dinanzi a tre diverse soluzioni.

  • Creare la fattura elettronica con un software che genera il file XML. Una volta generato il file in formato XML sarà possibile firmare la fattura digitalmente e poi caricare manualmente il FILE in formato XML sul sito dell’agenzia delle entrate;
  • Creare la fattura elettronica con un software che genera il file XML. Una volta generato il file in formato XML sarà possibile firmare la fattura digitalmente e poi spedire la fattura cosi creata all’indirizzo Mail PEC dell’Agenzia delle Entrate (è necessario ovviamente avere un indirizzo PEC);
  • Creare la fattura elettronica con un software che genera il file XML in grado di firmare automaticamente la vostra fattura e di spedire in automatico all’Agenzia delle Entrate il documento.

Come comportarsi se l’associazione è priva di partita iva ma ha solo il Codice Fiscale?

Per quanto riguarda le associazioni con partita iva non ci sono dubbi. Queste dovrebbero semplicemente ragionare come se fossero normali imprese e produrre la fattura elettronica.

Le Associazioni con Codice Fiscale invece devono essere considerate come parificate al consumatore finale e per questa tipologia di associazioni l’IVA dovrà essere considerata come un costo da sommare al valore del bene o servizio.

Cerchi un Software Gestionale specifico per le Associazioni che possa emettere e ricevere le Fatture Elettroniche, generare il file XM, firmarlo e inviarlo allo SDI e in più conservarle per te per un tempo di dieci anni?

Scopri l’offerta che AssoFacile ha riservato per le Associazioni come la tua. RICHIEDI SUBITO una DEMO GRATUITA e prenota una chiamata con uno dei nostri consulenti che ti spiegherà tutte le funzione del software.

Fattura Elettronica per Associazioni